RADIO INCONTRO PESARO - Musica & Informazione Locale

0721 413232 [email protected]  

In palestra in barba ai decreti

Nell’ambito dei servizi di controllo per il rispetto delle prescrizioni per l’emergenza coronavirus, la Polizia di Stato, nel corso della notte ha svolto specifici accertamenti circa movimenti sospetti di veicoli in una zona periferica di Fano.

Gli immediati approfondimenti investigativi condotti dagli agenti del Commissariato di Fano, coordinati dal dirigente Stefano Seretti, permettevano di appurare che le autovetture sospette convergevano verso un unico punto ove è presente una palestra.

Alle ore 07.00 di questa mattina, i poliziotti, unitamente al personale della Polizia Locale di Fano che collaboravano in tutte le fasi delle attività con gli agenti del Commissariato fanese, accedevano all’interno del suddetto esercizio trovandovi 6 persone, tra cui due donne e il titolare della palestra, intente a sostenere una sessione di allenamento per culturisti.

Nonostante il tentativo di nascondersi di alcuni di loro, venivano tutti rintracciati dagli agenti e, quindi, identificati. 

Il titolare è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria di Pesaro per il reato di inosservanza dell’ordine legalmente dato per impedire la diffusione di una malattia infettiva ai sensi dell’art. 260 del Testo Unico delle leggi sanitarie e avviata la procedura per la sospensione dell’attività, mentre i restanti 5 ai sensi dell’art. 650 del Codice penale per l’inosservanza di provvedimenti dell’Autorità. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *