RADIO INCONTRO PESARO - Musica & Informazione Locale

0721 413232 [email protected]  

La Vuelle si ferma a tre, sconfitta contro Reggio Emilia 69-72. Coach Banchi ai nostri microfoni.

vedi qui l’intervista a coach Banchi

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro alla Vitrifrigo Arena viene beffata sulla sirena: nel match della 12^ giornata di Serie A la UNAHOTELS Reggio Emilia vince 69-72 grazie a una bomba allo scadere realizzata da Olisevicius.

Coach Luca Banchi manda in quintetto Larson, Lamb, Demetrio, Delfino e Jones. Coach Caja risponde affidandosi a Cinciarini, Thompson, Olisevicius, Johnson e Diouf.

Il match inizia con l’appoggio a canestro di Cinciarini e la tripla di Olisevicius. Sanford sblocca il tabellino pesarese ma Thompson va a segno dai 6.75 per il 2-8. La UNAHOTELS allunga con la bomba di Olisevicius (4-14): la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro nel corso del primo quarto fatica a mettere in crisi la difesa emiliana. Alla sirena il tabellone è sul 7-20.

Il secondo periodo si apre con la bomba di Demetrio a cui risponde dall’altra parte Strautins per il 10-23: Reggio Emilia mantiene un importante margine di vantaggio grazie alla tripla del numero 31 ospite. Zanotti riduce parzialmente il gap dalla lunetta con quattro punti di fila per il -12, poi Moretti infiamma la Vitrifrigo Arena con una grande bomba dall’angolo sulla sirena dei 24 secondi. Zanotti lotta sotto canestro e serve un ottimo assist a Sanford che realizza e subisce fallo sul 25-34, imitato poco dopo da un eccezionale Moretti. In pochi minuti la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro è di nuovo a -6. Cinciarini piazza una grande tripla allo scadere dei 24 secondi. All’intervallo il tabellone è sul 30-39.

Al rientro dagli spogliatoi il punteggio si sblocca con i due punti di Lamb che poi fa impazzire i tifosi pesaresi grazie alla bomba che a 5’29” dalla terza sirena vale il -2 per i ragazzi di coach Banchi. Il pubblico esplode con il canestro del pareggio di Demetrio e il tiro da tre di Moretti che porta al sorpasso. Coach Banchi chiama timeout dopo un break di 2-7: al rientro in campo Sanford regala ai biancorossi la tripla del 53-52 con cui si conclude il terzo quarto.

Gli ultimi dieci minuti partono con i due liberi di Diouf e i tre punti di Crawford per il 53-57. Coach Banchi sospende il gioco dopo il 53-59 firmato dal numero 35 emiliano; Crawford al limite dei 24 secondi porta i suoi sul +8 ma Jones non molla e permette alla Carpegna Prosciutto Basket Pesaro di tornare a -6. La UNAHOTELS va sul 57-67 con il canestro di Hopkins a cui replica da tre Lamb per il -7. I pesaresi sprecano una bella occasione per accorciare ulteriormente le distanze ma anche Reggio Emilia perde palla sulla rimessa sul 62-67. Jones commette un errore pesante da sotto, Crawford fa 2/2 dalla lunetta mentre Olisevicius commette fallo ai danni di Doron che va a segno dai 6.75 e realizza anche l’aggiuntivo per il 66-69. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro difende alla grande e non permette alla squadra di coach Caja di tentare il tiro entro i 24 secondi da regolamento. Dall’altra parte Moretti è letale con la tripla che vale il 69-69: a 23 secondi dalla fine la panchina ospite chiama timeout. L’ultimo possesso è degli emiliani che sulla sirena finale conquistano la vittoria grazie alla bomba decisiva di Olisevicius sulla sirena. Il match termina sul 69-72.

Tra i biancorossi il miglior realizzatore di serata è Doron Lamb, autore di 17 punti.

Nella prossima giornata – 13^ di andata – la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro sarà impegnata al PalaPentassuglia per la sfida contro la Happy Casa Brindisi: palla a due in programma alle 18:00 di domenica 26 dicembre (diretta streaming su Eurosport Player e Discovery+ e con radiocronaca diretta sulle frequenze di Radio Incontro Pesaro).

In sala stampa a fine match Coach Luca Banchi ha analizzato il match giocato contro gli emiliani: “Non abbiamo approcciato in modo adeguato come invece dovevamo un avversario difficile come Reggio Emilia che ha segnato con regolarità e che ha trovato delle buone conclusioni sia dentro l’area che fuori. Ci siamo dimostrati impreparati a livello mentale, fisico e tecnico nel superare la loro aggressività. Il primo quarto ha condizionato tutta la nostra gara. Poi siamo riusciti a invertire l’inerzia del match e questo va riconosciuto alla squadra. Alla fine del terzo quarto avevamo la sensazione di aver ripreso in mano le redini della partita ma poi è venuta meno la lucidità. Nel finale a decidere è stato un tiro, peccato non aver interpretato fin dall’inizio il match come invece era necessario”.

Stasera Camara è stato poco utilizzato, sarebbe stato utile per far rifiatare Jones specialmente nel finale?

“Ho tentato anche di giocare con Zanotti nello spot di ‘5’ anche se dall’altra parte c’era un avversario come Hopkins che ci costringeva ad attingere dalla mobilità e dalla versatilità di Tyrique. Jones non ha avuto la sua miglior serata offensiva anche per il fatto che Reggio Emilia lo ha limitato molto bene ma Tyrique in fase difensiva è stato un ottimo punto di riferimento per la nostra squadra e anche questo va considerato nell’analisi complessiva”.

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO – UNAHOTELS REGGIO EMILIA 69-72 (7-20; 30-39; 53-52 )

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO: Moretti 14, Tambone 2, Stazzonelli ne, Lamb 17, Camara, Zanotti 6, Sanford 9, Larson, Demetrio 9, Delfino 2, Jones 10 Coach: Banchi

UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Thompson 10, Hopkins 3, Candi, Strautins 9, Crawford 16, Colombo ne, Cinciarini 11, Johnson 1, Olisevicius 16, Bonacini ne, Diouf 6 Coach: Caja

Arbitri: Paternicò, Paglialunga, Borgo

Spett.: 2794

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *