RADIO INCONTRO PESARO - Musica & Informazione Locale

0721 413232 [email protected]  

Ancora una sconfitta per la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro, contro Treviso finisce 89-97.

Alla Vitrifrigo Arena il match della 25^ giornata di Serie A va alla De’ Longhi Treviso per 89-97. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro – oggi priva di Justin Robinson positivo al Covid – resta a quota 18 in classifica.

Coach Jasmin Repesa manda in quintetto Tambone, Massenat, Filipovity, Delfino e Cain. Coach Menetti risponde con Logan, Russell, Akele, Mekowulu e Sokolowski.

I primi tre punti del match sono di Akele: i biancorossi però rispondono subito con Cain, Massenat e capitan Delfino. A 6’11” dalla prima sirena il tabellone è sul 14-12; nei biancorossi è grande protagonista anche Paul Eboua che fa 4/4 ai liberi nei cinque minuti iniziali. Delfino piazza la bomba del 22-16, dalla stessa distanza va a segno anche Logan. Si gioca a ritmi alti, gli attacchi prevalgono sulle difese: a 1’09” dal primo intervallo il punteggio è sul 28-26. Imbrò firma il pareggio, Il primo quarto si chiude sul 30-28 grazie al canestro finale di Drell.

I secondi dieci minuti iniziano con il tiro libero realizzato da Henri che vale il 31-28; coach Repesa chiama timeout dopo la tripla del 31-33 messa a segno da Sokolowski. Cain e Zanotti prendono il posto di Massenat e Filloy. Il 3/3 di capitan Delfino permette ai biancorossi di riportarsi in parità (37-37). Cain commette fallo antisportivo sulla ripartenza di Imbrò che poi piazza la bomba del 37-43. La bomba di Drell consente ai biancorossi di tornare a -2, Massenat è bravissimo a trovare un ottimo gioco da tre punti. Filloy dalla lunetta firma il 48-48, Logan non trova la tripla ma subisce il fallo di Tambone: il numero 1 ospite fa 2/3, l’ultimo possesso del primo tempo è nelle mani di Matteo che a sua volta subisce fallo dai 6.75. ‘Tambo’ dalla lunetta non sbaglia e si va così all’intervallo sul 51-50.

Al rientro dalla pausa lunga è Mekowulu a sbloccare il punteggio. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro fatica a trovare il canestro mentre la tripla di Sokolowski porta il punteggio sul 53-61. I biancorossi reagiscono, con Cain e Delfino tornano a due soli punti dalla squadra di coach Menetti che a 4’47” dalla terza sirena chiama timeout sul 61-63. I trevigiani con un break di 2-10 vanno sul 63-73 al 29′. Eboua segna due liberi per il -8, Imbrò riporta il gap tra le due squadre a 11 punti (65-76). Il terzo periodo termina sul 67-76.

Gli ultimi dieci minuti partono con i due punti di Cain e con la bomba di Massenat: coach Menetti chiama timeout a 8’47” dalla fine, poi Frantz si inventa un gran canestro per il -2. Coach Repesa decide di sospendere subito il gioco dopo il tiro da tre realizzato da Logan (74-79); Delfino sgancia la bomba del -3, la terna arbitrale fischia fallo tecnico per proteste a coach Repesa. Sokolowski dai 6.75 manda la De’ Longhi sull’80-87, poi è la volta di un fallo tecnico per simulazione a Tambone. Subito dopo viene fischiato fallo tecnico anche alla panchina della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. A tre minuti dalla fine la De’ Longhi è sull’85-91, Logan dalla lunetta segna il +8 ospite. Gli arbitri a 38 secondi dal termine fischiano un tecnico al numero 1 veneto: coach Repesa chiama timeout, al rientro in campo l’allenatore pesarese viene espluso per doppio tecnico. I secondi finali servono solo a fissare il punteggio sul finale di 89-97 in favore dei veneti.

Tra i biancorossi il miglior realizzatore di serata è Carlos Delfino autore di 25 punti. Nel prossimo turno – 26^ giornata di Serie A – la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro sarà impegnata sabato 10 aprile alle 20:00 nell’anticipo con diretta TV su Eurosport 2 sul parquet della Unipol Arena contro la Fortitudo Lavoropiù Bologna.

In sala stampa il direttore sportivo Stefano Cioppi ha detto: “Il coach non è qui perché era molto deluso dal trattamento ricevuto dagli arbitri nel finale di partita e ciò gli ha anche causato un piccolo malessere. Quindi ha indicato me per venire qui a spiegare cos’è successo in occasione dell’ultimo fallo tecnico sanzionato a meno di un minuto dalla fine sul -6; dopo il timeout siamo stati richiamati perché avremmo impiegato troppo tempo per rientrare sul parquet. L’arbitro ha chiesto in quale metà del campo volesse la rimessa. Jasmin ha risposto ‘secondo te dove voglio la rimessa?’, l’arbitro ha richiesto ‘in quale delle due fasi vuoi avere la rimessa?’, il coach ha risposto ‘in fase offensiva’, l’arbitro ha risposto ‘grazie’ e Repesa ha replicato con un ‘prego’ ricevendo il secondo tecnico. Si tratta di un atto di assoluta mancanza di rispetto nei confronti di qualsiasi tesserato e un atto di prepotenza da parte di chi conduce la partita e tanto più verso un allenatore che non offende mai nessuno. Io posso testimoniarlo essendo con lui da mesi. Il coach mi ha chiesto di sottolineare che tipo di trattamento abbiamo ricevuto”.

Il Presidente del Consorzio Pesaro Basket Luciano Amadori ha affermato: “Stavolta a differenza del solito mi presento in sala stampa perché è necessario: una società con oltre 70 anni di storia merita e pretende rispetto. Il giorno successivo agli ultimi 2-3 match giocati abbiamo sempre ricevuto le scuse da parte di chi di dovere per gli arbitraggi ricevuti. L’errore ci sta, fa parte del gioco. Una partita ben arbitrata è un match in cui l’arbitro non si vede: stasera invece si sono visti solo gli arbitri; noi faremo ciò che è necessario ma si tratta di una cosa incresciosa e destabilizzante soprattutto da parte di un arbitro in particolare. Non è ammissibile, è scorretto e inaccettabile che un arbitro si giri verso il pubblico sfidando gli accreditati al palazzo, mi dispiace per tutti i nostri tifosi, faremo di tutto per essere tutelati com’è giusto che sia ma è ora di smetterla perché stasera si è davvero superato il limite”.

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO – DE’ LONGHI TREVISO 89-97 (30-28; 51-50; 67-76)

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO: Drell 7, Massenat 14, Filloy 4, Cain 14, Tambone 7, Mujakovic ne, Eboua 11, Serpilli ne, Filipovity 7, Zanotti, Delfino 25 Coach: Repesa

DE’ LONGHI TREVISO: Logan 19, Russell 15, Vildera 6, Bartoli ne, Imbrò 10, Piccin, Chillo, Mekowulu 12, Sokolowski 23, Akele 6, Lockett 6 Coach: Menetti

Arbitri: Lanzarini, Paglialunga, Pierantozzi

Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *